INFOCLUB APRILE 2021

Cari Soci,

finalmente dal 26 aprile la Regione Veneto e’ tornata in “zona gialla” e con la comunicazione sempre del 26 aprile inerente l’aggiornamento sull’attività di volo del nostro Aero Club sono riportate le nuove disposizioni relative alle operazioni di volo dei Soci Piloti e della Scuola di Volo. L’alleggerimento delle restrizioni ci permette ora di tornare a volare in tutte le Regioni “gialle” e di poter atterrare nei loro aeroporti e aviosuperfici. Tutti ci auguriamo di non dover tornare nuovamente a condizioni più severe. Anche se le limitazioni generate dalla pandemia Covid sembra si stiano lentamente attenuando, chiedo cortesemente a tutti i Soci e ai Collaboratori di rispettare le attuali norme dettate dal nostro Protocollo anti contagio e dalle norme e disposizioni emanate con i DPCM e Ordinanze in corso di validità.
Il mese di aprile con l’avvento dell’ora legale ci permette una maggiore attività giornaliera, mentre le condizioni meteorologiche del mese sono state caratterizzate dalla presenza di vento sostenuto e di direzione variabile, in particolare con provenienza da nord est e da est, e non è mancata la turbolenza a bassa quota. Anche le temperature sono state spesso sotto la media stagionale del periodo. Comunque rispetto allo stesso periodo di riferimento gennaio-aprile 2019 (lo stesso periodo del 2020 non può essere preso a riferimento in quanto vi sono state parecchie settimane di fermo del Club), l’attività di volo è cresciuta del 10%, così il numero dei Soci Piloti e degli Allievi Piloti.
Nel rispetto delle disposizioni in essere, salvo futuri aggiornamenti restrittivi, ritengo possibile riprendere progressivamente alcune attività sociali. Quindi per quanto riguarda le “Aerogite”, saranno a breve proposte alcune trasferte aerogastronomiche dove la passione per il volo e il piacere di un pranzo in compagnia ci regaleranno la possibilità di ritrovarsi insieme dopo tanto tempo. Prevediamo di iniziare con destinazioni a breve raggio come Asiago, Boscomantico, Ferrara, Caorle, Ozzano, Sassuolo, Lugo di Romagna, Reggio Emilia, Modena.


DOMENICA 6 GIUGNO si propone di trovarsi presso l’Aviosuperficie di Montagnana (PD) per un pranzo (ore 13.00). Con l’occasione si procederà alla consegna delle aquilette e degli attestati ai neo Piloti. La struttura, per gli spazi che offre è ideale a garantire il distanziamento ed essendo la grande sala una veranda coperta ma con grandi aperture, la ventilazione risulta ottimale. L’amico e Presidente del locale Avioclub Serafino Bedoni è ben lieto di accoglierci come già accaduto in altre occasioni passate. Il pranzo consisterà in un menù casalingo al costo di 15 euro comprensivo di bevande, dolce e caffè. Per le adesioni i Soci interessati possono contattare telefonicamente o con una mail la nostra Segreteria entro la mattina di venerdì 4 giugno .L’indirizzo per chi raggiungerà l’aviosuperficie in auto o moto è il seguente: Avio Club Montagnana, via Rotta Vecchia, Montagnana (PD). In caso di condizioni meteorologiche avverse l’appuntamento sarà posticipato alla domenica successiva.


Nel mese di Aprile gli Allievi Piloti Novac Stanica, Cobuccio Sergio e Zanovello Manuel hanno superato con successo gli esami pratici e conseguito la licenza di Pilota privato PPL(A). L’esaminatore Enac Comandante Di Cori Michele si è complimentato con i ragazzi e con il Responsabile dell’addestramento Istruttore Girlanda Paolo per l’ottima preparazione che la Scuola di Volo dell’Aero Club Padova offre ai suoi Allievi Piloti. Sempre nel mese di aprile l’Allievo Pilota di volo a vela Zulian Loris ha effettuato il suo primo volo da solista in aliante. A tutti un sincero ” bravi e complimenti”.
L’attività della Scuola di Volo per quanto riguarda il Corso Teorico LAPL-PPL-SPL ha ripreso ad effettuare le lezioni in presenza, sempre con la possibilità del collegamento via web. Alcune lezioni sono comunque a distanza in base a quanto riportato nel calendario mensile.
Sono pervenute alcune segnalazioni relative al rumore provocato dall’attività di volo sull’Aeroporto di Padova. Queste segnalazioni indirizzate al Sindaco di Padova, ad Enac e all’Aero Club d’Italia hanno comportato la richiesta di spiegazioni e informazioni in merito ad eventuali carenze o al non rispetto delle procedure previste e pubblicate su AIP ITALIA. Ovviamente l’attività di volo che interessa l’Aeroporto di Padova è generata da attività locale (Aero Club Padova, FTO Padova, 118, velivoli privati basati a Padova) e operatori esterni (attività addestrativa di altre scuole, voli privati, taxi, forze dell’ordine, etc.). Ho quindi provveduto ad approfondire l’argomento, verificando che alcune disposizioni previste per mitigare il rumore e le operazioni a bassa quota e in circuito non sono state rispettate da parte di voli provenienti da fuori, ma che purtroppo generano inconsapevolmente all’ignaro cittadino la convinzione che eventuali responsabilità siano da attribuire a chi in aeroporto ci opera con i propri velivoli. La nostra Scuola di Volo e i Soci Piloti hanno tutto l’interesse ad operare nel rispetto delle Regole dell’Aria e di quanto previsto da AIP ITALIA, garantendo la sicurezza delle operazioni correlate all’attività di volo addestrativa e turistica. 
Per quanto riguarda le operazioni di volo sull’Aeroporto di Padova (LIPU), allego alla presente quanto riportato in AIP ITALIA con la raccomandazione di leggere quanto riportato e di rispettare tutte le norme operative previste in particolare per quanto riguarda l’utilizzo delle piste.


 ESTRATTO DA AIP ITALIA:
– LA PISTA PREFERENZIALE PER I DECOLLI E’ LA RWY 22;
– LA PISTA PREFERENZIALE PER GLI ATTERRAGGI E’ LA RWY 04;
– LA PISTA RWY 04/22 IN ASFALTO E’ DISPONIBILE PER ATTIVITÀ VOLOVELISTICA;
– NON E’ CONSENTITA L’UTILIZZAZIONE CONTEMPORANEA DI PISTA IN ERBA E PISTA IN ASFALTO;
– PER USO PREFERENZIALE DELLE PISTE SI INTENDE CHE LA COMPONENTE DI VENTO IN CODA NON SUPERI I 5 NODI, DOPODICHÉ, SE ATTIVO IL SERVIZIO RADIO, L’OPERATORE INVERTIRÀ LA PISTA  PREFERENZIALE IN USO PER IL DECOLLO E L’ATTERRAGGIO;
– COMUNQUE LA DECISIONE FINALE DI QUALE PISTA UTILIZZARE PER IL DECOLLO E L’ATTERRAGGIO SPETTA ESCLUSIVAMENTE AL COMANDANTE DEL VOLO (PIC), CHE TERRÀ CONTO ANCHE DEI LIMITI DI COMPONENTE IN  CODA DELLA VELOCITÀ DEL VENTO RIPORTATI SUL MANUALE D’IMPIEGO DEL VELIVOLO.
– TRA LE 08.00 E LE 10.00 E TRA LE 13.00 E LE 16.00 ORARIO LOCALE SONO VIETATI I TOUCH AND GO (TOCCA E   RIPARTI) E I PASSAGGI BASSI SE NON PER MOTIVI ATC, METEO O DI SICUREZZA.
– PER MOTIVI DI PROTEZIONE AMBIENTALE, I VOLI DELLE COMPAGNIE COMMERCIALI DEVONO ESSERE PRECEDENTEMENTE AUTORIZZATI DALLA DIREZIONE AEROPORTUALE LOCALE.
– E’ VIETATA L’ATTIVITÀ ACROBATICA;
– E’ VIETATA L’ATTIVITÀ AVIOLANCISTICA O ALTRE ATTIVITÀ SPECIALI;
– E’ VIETATO IL TRAFFICO AEREO NOTTURNO ECCETTO CHE PER I VOLI HEMS AUTORIZZATI;
– E’ VIETATO IL TRAFFICO AEREO DURANTE GLI ORARI DI CHIUSURA AEROPORTUALE ECCETTO CHE PER I VOLI HEMS.OLTRE A QUANTO RIPORTATO, LE NORME INTERNE DELL’AERO CLUB PADOVA PREVEDONO PER I PROPRI SOCI PILOTI IL DIVIETO DI VIRATA A DESTRA NEL CASO DI DECOLLO DA PISTA RWY O4.

Anche in fase di pianificazione di un volo suggerisco di consultare AIP per conoscere in dettaglio le caratteristiche, limitazioni e informazioni sugli aeroporti che ci interessano e di verificare inoltre la presenza di eventuali Notams.


Aeroporto di Padova (LIPU): per quanto riguarda l’Aeroporto di Padova, a conclusione dell’iter legale intercorso tra le Società in gara, Enac trasferirà alla Società Heron Air la gestione ventennale dell’aeroporto di Padova in seguito alla aggiudicazione del Bando effettuato.
Nei prossimi giorni riceverete la comunicazione relativa alla data e all’Ordine del giorno per quanto riguarda l’Assemblea dei Soci. Gli spazi interni al Club non ci permettono di effettuare l’incontro in presenza nel rispetto del protocollo anti contagio Covid 19, quindi  effettueremo l’Assemblea a distanza con un collegamento on-line.
Stiamo sistemando lo spazio esterno al Club per renderlo un po più accogliente e fruibile per il periodo primaverile ed estivo.


Nel locale ex bar dove sono parcheggiate le biciclette trovate una pompa per il gonfiaggio delle gomme se necessario. Purtroppo a causa dell’utilizzo delle bici da parte di qualcuno con gomme sgonfie si sono rovinati pneumatici e camere d’aria. Si prega cortesemente di verificare il corretto gonfiaggio delle gomme prima dell’uso della bicicletta e se necessario usare la pompa per ripristinarlo. 
Ricordo a tutti i Soci Piloti di verificare le date di scadenza delle abilitazioni e della visita medica.

E ora è giunta l’ora di VOLARE !

Cordialmente.
Il Presidente Federico Mastrogiacomo